La fascinazione per l'ambiente dell'arte e della moda, con un particolare interesse verso la storia del costume e l'esotismo, mi hanno permesso di nutrire la passione per la modisteria.

 

Sono un artigiano indipendente di Milano; nel creare amalgamo influenze fugaci ad un background personale più consolidato, vissuto con il mio alter-ego en travesti “Vanille Queen”: sogni, incubi e miraggi di una scintillante e grottesca vita notturna queer.

 

Siano copricapi realizzati su misura, pezzi unici o contenute produzioni seriali, tutte le mie creazioni sono artigianali.

 

Amo il cappello in quanto strumento d'evasione dal quotidiano; accessorio che può concedere un alleggerimento dal pragmatico ed opprimente concetto di “funzionalità”, in favore del puro desiderio, della creatività e della bellezza.